JEAN MICHEL BASQUIAT. THE DARK SIDE OF ART.

Prendete un giovane talentuoso con la maturità emotiva di un bambino e mettetelo in quella grande pentola a pressione chiamata “mondo dell’arte”, dove tutto e niente viene considerato arte, la quantità conta più della qualità, galleristi aggressivi e avidi collezionisti speculano e spingono i prezzi alle stelle mentre i media ingrandiscono ogni cosa con lenti esagerate. Aggiungete gli ingredienti razza, droga e promiscuità di ogni sorta e otterrete la vita e la distruzione di una star dell’arte: J.M. Basquiat. L’artista nero più famoso al mondo, l’unico ad affermarsi come pittore in un territorio generalmente dominato dai bianchi. Ogni suo quadro nasce dalla necessità di evocare il suo mondo interiore, frammentato e complesso. Corpi spettrali, scheletri ed immagini decostruite si affiancano a parole barrate, potenti e concentrate considerazioni filosofiche sulla politica, l’attualità, il suo passato. Vedeva cose che altri non vedevano, per collegarsi si disconnetteva. Droga, musica, televisione, JMB assaporava la cultura sputandola poi in pezzi disordinati. Non aveva la milza, non aveva filtri per i veleni, il Jimy Hendrix dell’arte alla fine esplose. A 27 anni morì per overdose. E questo – forse – fu l’unico modo che trovò per non crescere mai. FILM. Furono girati due film sulla vita di JMB, uno diretto dall’artista Schnabel, l’altro dal fotografo Edo Bertoglio. Il secondo, “Downtown 81”, meno conosciuto ma più autentico, ha come protagonista Basquiat che interpreta se stesso. COPYRIGHT. L’ispirazione per l’uso ripetuto del simbolo del copyright deriva probabilmente dal suo idolo, il jazzista Charlie Parker, che non mise il copyright sulle sue più brillanti composizioni, perdendone così tutti i diritti. MOSTRA. Alla Triennale di Milano dal 20/09 al 28/07 è in mostra “The Jean-Michel Basquiat Show”, la più completa esposizione mai realizzata in Europa (Quella di Lugano era sicuramente più grande, ma la svizzera non fa parte dell’Europa) sul grande artista americano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...