#MOLLOTUTTO E VADO IN UN CHIRINGUITO IN GIAMAICA.

Il caso #APPLETONRUM

Con l’obiettivo di supportare il lancio di Appleton Rum in Italia, Campari ci ha incaricato di costruire una strategia digitale in grado di coinvolgere gli utenti con un’attività unconventional ad alto potenziale virale.

Nasce così Il progetto Chiringuito di Appleton Rum lanciato con l’hastagh #mollotutto.

Un’idea integrata e multicanale made in vanGoGh.

Vi spiego meglio di cosa si tratta.

Appleton Rum cerca una persona che si trasferisca per 6 mesi in Giamaica con base in un Chiringuito sulle spiagge di Montego Bay per raccontare attraverso blog e social network, le origini di Appleton Rum. Il candidato ideale dovrà scoprire e descrivere il cuore della Giamaica, una terra fertile e gloriosa tutta da scoprire, lontano dagli stereotipi che tutti conosciamo, una persona che sappia raccontare un prodotto che esiste da 270 anni e che si porta il calore e lo spirito positivo delle persone abitano la Giamaica.

Nel video allegato vedrete la presentazione che feci al Social Media Marketing Day 2014 del progetto Appleton.

Come funziona:

Ci si può candidare su www.appletonrum.it caricando la propria “video candidatura” dove la creatività degli aspiranti “Social beach manager” farà la differenza.

Una volta terminata la prima fase di selezione, verranno individuati 10 finalisti che avranno a disposizione una pagina personale sul sito appletonrum.it, una sorta di blog nel quale dovranno dimostrare la loro determinazione nel voler partire per la Giamaica attraverso delle performance.

A questo punto, il progetto Appleton Rum Chiringuito proseguirà con un coinvolgimento più massiccio degli utenti che potranno votare il loro candidato preferito e partecipare ad un concorso che darà la possibilità di vincere una vacanza di una settimana in Giamaica.

VanGoGh ha inoltre dato vita ad una social strategy che ha permesso di individuare e delimitare un territorio “lo spirito positivo della giamaica e del prodotto” e di presidiarlo attraverso l’impostazione di una una content strategy, che guidi i consumatori 
su temi evocativi.

Il piano editoriale interessa diversi canali social tra cui Facebook, Youtube, Google+, twitter e Linkedin che sta avendo un importante ruolo nel successo del progetto.

I numeri che si stanno generando sono impressionanti, ma tireremo le prime somme al termine della prima fase.

In ogni caso, un grandissimo successo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...