LE RADICI CREANO I FRUTTI

Immaginate un albero. Supponiamo che quest’albero rappresenti l’albero della vita. Della nostra vita. Su quest’albero ci sono i frutti. Nella vita, i frutti si chiamano risultati. Così guardiamo i frutti (i risultati) e non ci piacciono: o non ce n’è a sufficienza, o sono troppo piccoli o non hanno un buon sapore.

Allora cosa tendiamo a fare? la maggior parte di noi pone ancora più attenzione e concentrazione sui frutti, i nostri risultati, senza porsi la seguente domanda: che cosa in realtà genera questo tipo di frutti? I semi o le radici?

E’ quello che si trova sottoterra che genera quello che si trova sopra. E’ quello che è invisibile che genera quello che è visibile. E, dunque , se vogliamo cambiare i frutti, per prima cosa dovremmo cambiare le radici. Se vogliamo cambiare quello che è visibile, dovremmo innanzitutto cambiare ciò che è invisibile.

Non possiamo cambiare i frutti che pendono dai rami, tuttavia possiamo cambiare i frutti di domani. Ma per farlo dobbiamo scavare sotto terra e rafforzare le radici.